Christian Balzano

Carissimi lettori,
oggi vi propongo queste ottime Linguine alle uova del pescatore, ricetta estiva che mi ha gentilmente inviato l’artista contemporaneo Christian Balzano (1969). Cimentandosi con pittura, scultura, video e istallazioni, Christian riflette molto sul tema dell’identità dell’individuo nell’era della globalizzazione. E’ attualmente protagonista della retrospettiva Assolutamente sconsigliato aperta da pochi giorni, e visibile fino al 4 ottobre 2014 , presso la Pinacoteca Civica di Follonica (Gr), con un’appendice-istallazione al Museo Magma.
Per vedere la video ricetta cliccate qui sotto!

Ingredienti per 4 persone:
400 g di linguine
bottarga fresca
1 kg di cozze
1/2 kg di vongole
2 spicchi d’aglio
prezzemolo
peperoncino
olio extravergine
8 pomodorini pachino
un cucchiaino di pesto
la buccia di mezzo limone grattugiata
1/2 bicchiere di vino bianco.

Procedimento:
Lavate le cozze e le vongole. Se volete togliere l’acqua di mare, pre cuocete entrambe in una pentola e poi scolatele. A piacere potete tenere da parte un po’ di liquido dei molluschi. Fate soffriggere dell’olio d’oliva in una padella, aggiungete l’aglio, il peperoncino e il prezzemolo. Versate poi le vongole e il vino, fatele aprire. Sgusciate anche le cozze pre cotte, le vongole una volta aperte, lasciandone alcune con il guscio per decorazione. Anche l’occhio vuole la sua parte! Aggiungete le cozze e i pomodorini alla padella e, una volta che il vino è sfumato, la bottarga fresca, cercando di sgranare le piccole uova. In alternativa potete usare anche la bottarga in polvere. Spegnete la fiamma e lasciare intiepidire, dopodiché aggiungete un cucchiaino di pesto e la scorza del limone grattugiata. Non aggiungete sale al sugo, che con l’acqua dei molluschi sarà già saporito. In una pentola cuocete la pasta in abbondante acqua poco salata con l’aggiunta, se piace, di parte del liquido delle cozze. Scolatela almeno un paio di minuti prima e finire la cottura nella teglia con il sugo.

Considerazioni:
E’ un primo piatto di pesce molto semplice da preparare. L’unica accortezza che bisogna avere riguarda la sapidità desiderata del piatto. Cozze e vongole rilasciano, durante la cottura, un liquido salato, misto ad acqua di mare. Se non volete buttarlo via cuocete la pasta in acqua poco salata, o addirittura senza sale. Se preferite un sapore più delicato, precuocete, come sopra indicato, cozze e vongole in una padella e poi scolatele. A questo punto aggiungetele al soffritto.

IMG_1307

Dear readers
today I invite you to taste contemporary artist Christian Balzano’s Fisherman’s Eggs Linguine. “Linguine” is one of my favourites shape of pasta made in Italy. But you can also use spaghetti. Christian Balzano (1969), towards painting, sculpture, video and installation, share with the public his cultural identity. He reflects a lot about the human being in the globalization era. He is actually on show at Follonica (GR). The exhibition Assolutamente sconsigliato is open at Pinacoteca Civica until oct 4 2014. An installation signed by Balzano, is also on show at Museo Magma.
 To see the video recipe click here!

Ingredients (serves 4):
400 g Linguine
fresh or dry fish eggs
1 kg mussels
1/2 kg clams
2 cloves of garlic
parsley
pepper
olive oil
8 small tomatoes (italian pachino)
1 spoon of pesto sauce
lemon zest
1/2 glass of white wine

Procedure:
Clean the mussels. To lose the sea water, pre-cook the mussels and the clams on a pan. Heat the olive oil in a pan. Add the garlic, the pepper and the parsley. Pour the clams, the wine, cover and let them cook. Shall the mussels and the clams, leaving some whole for decoration. Pour the mussels and the tomatoes on the pan. Add the fish eggs, the lemon zest and a spoon of pesto. Cook linguine in hot water. Pour the pasta in the pan and mix very well. Pour in a platter and serve. It’s delicious!

Considerazioni:
It’s a very easy fish dish. The importance is to balance the sapidity of the recipe. Mussels and clams, when cooked, leave salty water. If you want to use it, cook the pasta without salt, or with very little salt. If you prefer a less salty taste, pre-cook the mussels and the clams as I did in the recipe and waste the salty water. After that, follow the recipe.

Christian Balzano

Christian Balzano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...